Virtual tag e Logistica 4.0. La rivoluzione del WMS senza utilizzo di codici a barre o tag RFId

Virtual tag e Logistica 4.0. La rivoluzione del WMS senza utilizzo di codici a barre o tag RFId.

Scopri come rivoluzionare il tuo magazzino con la movimentazione merce in auto-identificazione.

Come detto in precedenza in un nostro precedente articolo, clicca qui per leggerlo , la Logistica 4.0 può essere facilmente implementata in qualsiasi azienda, applicando le logiche dell’automazione alle risorse tradizionali, uomo e carrelli.
Per Infolog SpA uno dei modi per raggiungere l’efficienza è innovare il sistema di movimentazione del materiale.

 

La movimentazione merce tracciata con tecnologie RTLS.

Se nel sistema tradizionale si fa gran uso di barcode o di tag RFId, con la Logistica 4.0 la movimentazione si fa in auto-identificazione, sfruttando il sistema RTLS.
Il sistema RTLS, ossia Real Time Locating System, consiste nell’utilizzo di diverse tecnologie per la localizzazione in tempo reale delle merci o delle risorse.
Le potenzialità introdotte dalla geolocalizzazione però devono essere integrate in un sistema logistico ripensato a livello globale.

Non basta adottare una nuova tecnologia se poi non vi è un sistema informatizzato a supporto, in grado di gestirla. In alcuni casi infatti, gli investimenti in tecnologie RTLS possono dare ritorni negativi, se vengono implementati anche solo parzialmente.

 

Il Virtual Tag: la rivoluzione per l’auto-identificazione.

Tra le tecnologie RTLS, il virtual tag rappresenta una rivoluzione per le possibilità di localizzazione, tracciabilità e movimentazione dei prodotti.
Per l’implementazione dei virtual tag viene applicata esattamente la medesima logica dei magazzini automatici.

Il virtual tag, il marcatore che permette l’identificazione univoca di un collo, si basa sulla localizzazione del bene tramite gli assi X, Y, Z, rispettivamente longitudine, latitudine e altezza, nel caso di scaffalature. L’identificazione viene fatta tramite la posizione della merce all’interno dello spazio, senza l’utilizzo di alcun supporto fisico, che sia etichetta barcode o tag RFId. È, per l’appunto, virtuale.

La merce viene identificata con precisione attraverso le sue coordinate con sensoristiche 4.0, montabili su qualsiasi tipo di muletto a disposizione, sia nuovi che usati, sia di proprietà che a noleggio.
Con scenari di utilizzo, precisione, velocità e riduzione di costi impensabili fino a ieri.

 

Il Virtual Tag: fino a 2 centimetri di precisione.

Il tasso di precisione raggiungibile si aggira tra i 2 ed i 20 centimetri, a seconda della tecnologia e dalla tipologia di struttura. Un grande risultato quando si parla di magazzini che possono raggiungere metrature davvero importanti da gestire.
Dal 2009, Infolog SpA realizza progetti in Virtual Tag attraverso il WMS INTELLIMAG.
Il WMS di Infolog è in grado di:

  •  supportare nativamente tutte le tecnologie RTLS presenti sul mercato (Gps, Camera, RFId, Laser e UWB);
  •  schedulare i processi operativi grazie al controllo della Regìa Attiva;
  •  gestire la movimentazione merce in auto-identificazione tramite FGS (Forklift Guidance System) e sensori;
  •  implementare sistemi di put&pick “Merce all’uomo”, come per i magazzini automatici;
  •  interfacciarsi con i principali ERP nazionali ed internazionali.

 

Se vuoi approfondire i temi dell’auto-identificazione tramite virtual tag e come possono essere implementati nel tuo magazzino, contattaci.

 

SCARICA LA DOCUMENTAZIONE TECNICA
By | 2020-11-03T15:18:00+00:00 7 marzo 2019|News|Commenti disabilitati su Virtual tag e Logistica 4.0. La rivoluzione del WMS senza utilizzo di codici a barre o tag RFId