Regìa Attiva: dimezzare il numero di carrelli e risorse in magazzino, aumentando le performance

Regìa Attiva: dimezzare il numero di carrelli e risorse in magazzino, aumentando le performance.

Scopri come ottimizzare la tua logistica con l’introduzione della Regìa Attiva.

 

I tradizionali software per la gestione della Logistica, più comunemente abbreviati in WMS, sono generalmente programmati per gestire solo le ubicazioni e le transazioni di magazzino, tramite codici a barre o altro.

Cosa succede però quando, nello scenario attuale, le performance della Logistica decretano se un’azienda è vincente o no?

Sapere dove sono le merci, cosa è stato ricevuto o spedito, quanto spazio è occupato sono informazioni utili ma cambia ciò che è davvero rilevante.

Regìa Attiva: aumenta le performance mentre riducono costi e complessità.

La Regìa Attiva è il sistema esclusivo di “schedulazione di magazzino” realizzato da Infolog SpA e integrato al WMS INTELLIMAG, per aumentare le performance operative riducendo la complessità organizzativa del comparto logistico.

 Perché implementare la Regìa Attiva:

  1.  Non preoccuparti dell’organizzazione del lavoro. Ci pensa la Regìa Attiva.

    La Regìa Attiva è uno schedulatore di magazzino, un super MRP di magazzino anche se con principi completamente diversi; ed è in grado di ricalcolare circa ogni 3 secondi le missioni da assegnare agli operatori.

    È un sistema basato sugli stessi principi e algoritmi di un magazzino automatico, applicati ad un magazzino tradizionale.

    In questo modo, è possibile continuare ad utilizzare le risorse tradizionali, uomini e carrelli, a cui la Regìa Attiva distribuisce il lavoro, in modo bilanciato, continuo e ottimizzato.

  2.   3, 10 o 50 risorse da gestire? Nessun problema.

    Se in un magazzino tradizionale, il Responsabile di magazzino deve occuparsi di programmare, gestire e controllare tutte le risorse e le attività svolte per ogni risorsa disponibile, ora non è più necessario.

    Infatti, i compiti del Responsabile vengono drasticamente ridotti, lasciandogli tutto il tempo per controllare le performance della struttura e l’operato delle risorse.

    Quindi, con la gestione automatizzata, diventa indifferente se il numero delle risorse è basso o alto. Il sistema continuerà a lavorare e bilanciare i carichi di lavoro sulle risorse indicate.

  3. Zero stress in magazzino.

    Se con la gestione tradizionale del magazzino, urgenze e priorità creano caos e confusione in magazzino, con la Regìa Attiva tutto ciò non succede.

    Infatti, con un ricalcolo a cicli di 3 secondi delle missioni da assegnare, le attività che devono essere gestite con urgenza, o con diverse priorità, vengono inserite in modo automatico e assegnate alla prima risorsa disponibile.

    In questo modo, nessuna risorsa avverte l’urgenza o il diverso grado di priorità ma la porta a termine come qualsiasi altra missione.

  4. Tempi di formazione degli operatori quasi azzerati.

    Si sa che nei magazzini il turnover del personale può essere elevato e portare spesso a performance negative a causa dell’inesperienza delle nuove risorse.

    Con la Regìa Attiva, non è indispensabile avere una conoscenza approfondita dell’azienda, del magazzino e dei prodotti.

    Infatti, tramite varie tecnologie, tra cui palmari, terminali radiofrequenza o tablet, l’operatore viene guidato all’interno della struttura per svolgere le proprie missioni, come se avesse un navigatore.

    Quindi, le performance operative di nuove risorse, cooperative, interinali o dipendenti che siano, raggiungono in poco tempo il 100% dell’operatività, dando alti ritorni sulle performance generali dell’interno magazzino.

  5. Misurare le performance in modo oggettivo.

    Con un sistema che gestisce e pianifica le attività in modo automatico, è possibile avere sotto controllo tutte le variabili di magazzino, tramite la configurazione di KPI e cruscotti personalizzati.

    In questo modo, il Responsabile di magazzino ha piena consapevolezza delle performance delle risorse e può apportare azioni correttive in corso d’opera.

    Inoltre, oltre alla valutazione delle performance, è possibile avere una situazione inventariale immediata, ideale per pianificare approvvigionamenti e monitorare la scadenza delle scorte.

  6. Perfetta integrazione con i sistemi ERP.

    La Regìa Attiva è in grado di interfacciarsi ed integrarsi perfettamente con tutti gli ERP, sia nazionali che internazionali.

    In questo modo, la gestione di tutto il magazzino, è ancora più che semplificata.

    Infatti, il sistema di Regìa Attiva “parla” direttamente con l’ERP aziendale, eliminando qualsiasi fase intermedia di trasmissione dati, senza carta.

  7. Aumento delle performance e riduzione della complessità.

    Come detto in apertura, la Regìa Attiva permette di raggiungere livelli di efficienza operativa facilmente misurabili come rapporto tra attività seguite e risorse impiegate (uomini e mezzi).

    Dall’esperienza diretta di Infolog, si possono ottenere dal 20% al 50% in termini di saving/costi complessivi e fino al raddoppio della performance del comparto logistico. Cifre che riescono a soddisfare pienamente gli obiettivi aziendali di efficienza e competitività.

Se anche tu vuoi implementare la Regìa Attiva di INTELLIMAG nel tuo magazzino, contattaci.

SCARICA LA DOCUMENTAZIONE
By | 2021-01-13T13:39:01+00:00 25 marzo 2019|News|Commenti disabilitati su Regìa Attiva: dimezzare il numero di carrelli e risorse in magazzino, aumentando le performance