Manuale del Responsabile Logistico nell’era 4.0

Manuale del Responsabile Logistico nell’era 4.0

Continua a leggere per scoprire le attuali strategie e tecniche per ottimizzare la gestione del magazzino.

L’adeguatezza dei principi di logistica è sempre tra gli obiettivi primari di ogni Responsabile di Logistica o Magazzino. E ancor di più nell’era 4.0 in cui la velocità di cambiamento è spesso vitale per i livelli di servizio, la sostenibilità dei costi e la competitività delle imprese.
Ecco quindi i 5 principi fondamentali per essere “eccellenti”, che permettono di mantenere la gestione del magazzino al massimo della efficienza, ed in linea con le attuali tecniche e tecnologie.

 

Schedulazione versus Pianificazione.

Alla base di ogni struttura logistica, grande o piccola che sia, la Pianificazione è sempre stata il primo passo verso l’efficienza logistica. Ma al giorno d’oggi, la vera soluzione risulta essere la Schedulazione.

La Pianificazione riguarda ogni aspetto di magazzino. Le merci, il layout, la capacità di saturazione, i tempi e i costi. E dovrebbe avere come obiettivo la massimizzazione dei profitti, traducibile in “massimizzazione del lavoro svolto nel minor tempo possibile”.

La Schedulazione è, invece, la capacità di ottenere i medesimi obiettivi ma in un ambiente che si modifica in continuazione. Un operatore si assenta, un cliente non previsto, una produzione che ritarda, un picking più lungo del previsto, ecc.

È quindi necessario riprogrammare ogni operazione ed ogni risorsa in tempo reale ed in modo sincronizzato, per portare a termine l’obiettivo posto dalla pianificazione.

A questo scopo, sono di aiuto i software per la gestione di magazzino ed in particolare lo Schedulatore di Magazzino, approfondisci qui.

 

Squadre di lavoro bilanciate e consapevoli.

Quando si pensa a come poter rendere più efficiente un comparto logistico, le persone non sono sempre la prima variabile a cui si pensa.
In realtà, una gestione cosciente delle risorse volta alla loro valorizzazione può contribuire all’aumento di efficienza e produttività. Oltre che alla motivazione del personale.

Per poter agire sulle persone come elemento della catena del valore per il raggiungimento degli obiettivi di reparto e aziendali, gli accorgimenti da mettere in atto sono due:

  • Il training e formazione, contribuendo all’aggiornamento delle competenze a disposizione dell’azienda;
  • Distribuzione delle attività in base alle attitudini e skill delle persone. Grazie a software come lo Regia Attiva, approfondisci qui , è possibile selezionare per ogni operatore i ruoli che può assumere ed ottenere una distribuzione bilanciata delle attività in modo semi-automatico.

Uno strumento che si è rivelato essere particolarmente utile per aumentare la produttività delle persone sono i “Tutor“.  Si tratta di monitor di grandi dimensioni posizionati all’interno del magazzino per visualizzare l’andamento della giornata ed il raggiungimento degli obiettivi, in tempo reale.  Ordini da preparare, ordini preparati, tempo rimanente, ecc.

 

Tutor

 

La posizione di questi monitor sparsi per il magazzino ne consente la visione istintiva da parte di tutti gli operatori, che si sentono naturalmente motivati e impegnati nel portare a termine gli obiettivi giornalieri.

 

Una gestione più efficace degli spazi.

La gestione degli spazi di magazzino e l’allocazione delle merci dipende

  • dalla natura di quest’ultime;
  • dalla loro grandezza, in termini di spazio occupato;
  • dal tasso di rotazione.

Un metodo efficace per massimizzare la capacità di magazzino è l’utilizzo di ubicazioni dinamiche.

In questo modo, la merce in entrata non verrà collocata in una ubicazione prefissata ma verrà stoccata nella prima libera avente le caratteristiche idonee per poterla ospitare.

Ad esempio, le merci con un alto tasso di rotazione possono essere allocate in ubicazioni facilmente raggiungibili dagli operatori. In questo modo richiederanno un minor tempo per il prelievo.

A supporto delle ubicazioni dinamiche, ci deve essere però un sistema di supporto informatizzato.

Questo deve essere in grado di tenere traccia “in tempo reale” delle movimentazione di merce. Inoltre deve permettere l’individuazione del materiale all’interno del magazzino. Ad esempio senza barcode come per il Virtual Tag, leggi qui, come i sistemi WMS Warehouse Management System.

 

Ottimizzazione dell’intralogistica.

Anche l’ottimizzazione dei flussi interni di materiali può incrementare l’efficienza logistica. Tra gli accorgimenti che possono essere adottati a favore dell’intralogistica, si possono trovare:

  • Adozione del ciclo combinato: con l’ottimizzazione dei percorsi degli operatori per ridurre i viaggi “a vuoto”;
  • Bufferizzazione: utile sia per le attività di picking che produttive, unisce i concetti di ciclo combinato, appena nominato, e di “merce all’uomo”, grazie all’introduzione di zone intermedie tra stoccaggio e preparazione o produzione;
  • Revisione del layout: non è sempre la soluzione più economica ma può aiutare ad ottimizzare tempi, spazi e costi di gestione. Ad esempio: costruzione di aree contigue o isole di lavorazione a doppio ordine o creazione della “zona pronto”.

 

Misurazione.

Prima ancora i mettere in atto una strategia volta all’ottimizzazione della logistica, sarebbe necessario definire le metriche per la valutazione delle performance di magazzino. Solo in questo modo è possibile monitorare l’andamento e valutare se la direzione intrapresa è corretta o no.
In questo caso, strumenti di misurazione come i KPI, Key Performance Indicator, normalmente presenti nei software di magazzino possono essere settati facilmente sulle metriche più rilevanti. Così si può avere sotto controllo i dati ed ottenere report e analisi, in modo automatico.

 

Infolog SpA da oltre 25 anni sviluppa ed installa soluzioni performanti per la gestione della Logistica di magazzino, apportando know-how, esperienze nei più svariati settori industriali e strumenti operativi ad alto valore aggiunto.

Se vuoi ottimizzare il tuo comparto logistico e credi che il software di magazzino possa essere uno degli elementi da implementare, contattaci e richiedi una consulenza.

 

 

 

By | 2019-06-21T16:14:03+00:00 21 giugno 2019|News|Commenti disabilitati su Manuale del Responsabile Logistico nell’era 4.0